Possibiltà e definizione: il meravigliarsi in presenza dell’altro

Dai poeti lirici greci alla psicoanalisi, ci viene suggerito che la cura di ciascuno di noi passa attraverso l’incontro con un altro e attraverso la possibilità che questo incontro sia in grado di stupirci, di creare meraviglia di fronte a qualcosa di inaspettato, e quindi di insegnarci ciò che non sapevamo di noi. Ma questo incontro anche ci delimita dentro un orizzonte non infinito, tutto pieno di umana limitatezza.

Qualche riflessione in più su questa questione nella sezione TESTI, uno stralcio dal mio libro

“Bambini depressi e genitori all’inferno”, Antigone, Torino 2009

10703761_893386074025512_7691473727030253990_n

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...